Per il mese di marzo, le Nazioni Unite hanno in calendario tre giornate mondiali dedicate a temi davvero importanti: “World Wildlife Day” (3 marzo), “International Day of Forests” (21 marzo) e “World Water Day” (22 marzo).
Tre giornate mondiali legate alla natura e alla salvaguardia di beni preziosi per il nostro futuro e che è importante celebrare coinvolgendo in modo particolare bambini e ragazzi, sensibilizzandoli all’estrema importanza della conservazione e della gestione sostenibile dell’ambiente per il benessere di tutto il pianeta.

Quest’anno, il 3 marzo, con la “Giornata Mondiale della Natura”, l’accento è sul ruolo centrale delle foreste e dell’ambiente selvatico e sul sostegno delle comunità indigene e locali che hanno legami profondi con l’ambiente boschivo e con le aree adiacenti alle foreste.
Temi davvero essenziali per raggiungere quegli obiettivi di sviluppo sostenibile previsti entro il 2030 dalle Nazioni Unite e per ribadire l’impegno necessario per la conservazione della vita sul pianeta, garantire un uso sostenibile delle risorse e alleviare la povertà. Il valore ricoperto dagli animali e dalle piante che vivono allo stato selvatico è inestimabile, in quanto da essi derivano il benessere e lo sviluppo sostenibile di tutto il pianeta.

Circa trecentocinquanta milioni di persone nel mondo vivono infatti all’interno o ai margini delle aree boschive e basano la loro sussistenza (cibo, ripari, energia, medicinali) sulle risorse fornite dall’ambiente forestale.
Con questa Giornata si vuol celebrare proprio questi fondamentali mezzi di sussistenza forniti dalle foreste, promuovere buone pratiche di gestione della fauna e della flora selvatiche e il valore delle pratiche tradizionali che contribuiscono a stabilire una relazione sostenibile con questi essenziali sistemi naturali.

Si tratta di un argomento sul quale è fondamentale una sensibilizzazione a livello globale, tanto è vero che con la “Giornata Internazionale delle Foreste”, fissata per il 21 marzo, quest’anno l’Assemblea generale delle Nazioni Unite vuole affrontare nello specifico il tema della biodiversità, sottolineando quanto sia importante accrescere la nostra consapevolezza sull’importanza di tutti i tipi di foresta e di come la deforestazione continui a minare a ritmi allarmanti uno degli ecosistemi essenziali per la nostra vita.
Le foreste, che coprono un terzo della massa terrestre, sono infatti gli ecosistemi biologicamente più diversificati: ospitano oltre l’ottanta per cento delle specie terrestri di animali, piante e insetti.
Le funzioni che esse svolgono sono vitali per tutto il pianeta e molti aspetti della nostra quotidianità sono legati alle foreste.
La gestione sostenibile e l’uso delle loro risorse sono fondamentali per combattere il cambiamento climatico e per il nostro benessere e per quello delle generazioni future ed è importante incoraggiare attività che sostengano il loro incalcolabile valore, come per esempio la piantumazione di alberi.

Oltre alle giornate mondiali sopra menzionate, è importante ricordare la “Giornata Mondiale dell’Acqua” fissata per il 22 marzo. Istituita fin dal 1993, si concentra sull’importanza dell’acqua dolce e si prefigge il raggiungimento, entro il 2030, del sesto obiettivo per lo sviluppo sostenibile ovvero quello che riguarda appunto l’acqua e i servizi igienico-sanitari.
Le misure idriche e igieniche, infatti, sono fondamentali per la riduzione della povertà, per la crescita economica e per la sostenibilità ambientale. Basti pensare a quanto anche in questo difficile periodo segnato dalla pandemia da Covid-19, l’igiene delle mani sia indispensabile per contenere la diffusione del virus.
In particolare, il tema a cui quest’anno siamo tutti chiamati a porre attenzione, riguarda il cambiamento climatico e come esso sia strettamente collegato all’acqua presente sul nostro pianeta.

Una campagna, questa delle giornate mondiali, che vuol mostrare come siano indispensabili un uso e una gestione sostenibili per ridurre inondazioni, siccità, scarsità e inquinamento e combattere il cambiamento climatico.
Azioni che non possiamo più permetterci di rimandare e alle quali ognuno di noi, nel proprio quotidiano, può contribuire.